venerdì 24 gennaio 2014

Semaforo Review: Acqua micellare di Venus, Burrocacao al karitè de I Provenzali, Tea tree blemish fade night lotion di The body shop

Hola Sakurine,
che dite facciamo finta che il mio ultimo post non risale a una vita fa? Sono una pessima blogger, lo so bene ma in un disperato tentativo di giustificazione vi rivelo che in pratica da quando mi sono trasferita sopraggiungono circa 5-6 problemi (grossi) concominanti al giorno...Una goduria proprio!...Appello: tu che stai giocando con la mia bambolina vodoo, ti prego falla finita che ne ho abbastanza :D!
Dopo questa penosa introduzione, arriviamo al punto, vi volevo parlare brevemente di 3 prodotti che ho scoperto negli ultimi tempi, in realtà ci dovevo mettere anche uno smalto, ma l'ho dimenticato a casa dei miei (-_-), quindi niente semaforo rosso questa volta, ve lo beccate alla prossima SR (Semaforo Review, usare gli acronimi fa figo :)!).
Abbiate pietà delle mie foto!!! Scatti veloci e obbrobriosi con flash, ma mi sa che se mi metto ad aspettare il sole il post arriva tipo a marzo/aprile.
Foto di gruppo:


ACQUA MICELLARE DI VENUS: SEMAFORO VERDE

Finalmente (dopo le quinte) ho provato la mia prima acqua micellare, dopo aver letto mesi e mesi di millemila review la curiosità era diventata difficile da gestire, così appena ho finito il latte detergente che stazionava da un po' di tempo nella cerchia degli eletti (i prodotti della mia skincare quotidiana) ho deciso di dare una chance alla signorina qui a sinistra.
E devo dire che ho fatto bene una volta tanto! D'obbligo è chiarire l'uso che ne faccio: dopo aver struccato il viso lavandolo con acqua e detergente e struccato gli occhi con struccante apposito, passo un dischetto imbevuto di acqua micellare sia sul viso che sugli occhi. Innanzitutto è molto piacevole l'immediata sensazione di freschezza e il gradevole profumo fiorato (?!? o almeno credo) e poi l'ho trovata molto efficace nello "sporco" lavoro che qualcuno deve pur fare di rimozione di tutti i residui di trucco (sia del viso sia degli occhi) senza la minima sensazione di bruciore. La funzione che gli dò potrebbe sembrare "accessoria", ma per me è indispensabile! è adatta a tutti i tipi di pelle, quindi non mi dà problemi di brufoli ed è infinita (200 ml)! Un'erogata alla volta (per le mie esigenze) è più che sufficiente, calcolate che la uso ogni giorno da minimo un mese e come vedete è ancora tutta lì. Il packaging è pratico a cominciare dalla trasparenza che permette di vedere appunto la quantità di prodotto presente e continuando con il pratico erogatore che in caso di spostamenti/viaggi si può bloccare in posizione di chiusura (come funzionano i dosatori per sapone standard). Aggiungiamoci anche il prezzo piccolo (mi sembra 3,50 €). Insomma non ho termini di paragone non avendo provato altre acque micellari, ma questa mi è piaciuta molto, se non mi verrà lo schiribizzo di provarne una di un altro brand, quando (se mai succederà) finirà credo proprio che la ricomprerò.

BURROCACAO AL KARITE' DE I PROVENZALI: SEMAFORO GIALLO

Avendo ormai capito che il Labello per chi ne capisce qualcosa di inci è IL MALE SUPREMO, ho pensato potesse essere una saggia idea esplorare altri lidi burrocacaistici (eh?!?...Vabbè ci siamo capite), avevo letto da qualche parte in giro che l'inci dei burrocacao (sarà la forma plurale corretta?...Mah) I Provenzali fosse di tutto rispetto, così quando li ho trovati all'Happy casa a prezzo decisamente inferiore rispetto alla Coin (mi sembra intorno a 2,50 €) ho pensato di DOVER fare una prova. Tra questo, quello alle mandorle (tappo arancio) e quello all'argan (tappo marrone scurissimo) ho scelto questo al karitè diciamo di pancia (per non dire alla cazzum). Che dirvi? Non mi ha entusiasmata quanto mi aspettavo..Ok non lascia le strisciate e ha un odore semi impercettibile, per quanto riguarda l'idratazione mi è sembrato valido ma non avendo un giorno di tramontana dai primi di dicembre in generale le labbra non ce le ho particolarmente screpolate, ciò che odio di questo prodotto è la consistenza...Troppo duro, troppo compatto, questa caratteristica non mi piace, c'è poco da fare. Qualcuna sa dirmi se è peculiare solo di questo o di tutti e tre i "modelli"? Perché se per esempio quello arancio è più morbido lo provo di corsa.

TEA TREE BLEMISH FADE NIGHT LOTION DI THE BODY SHOP: SEMAFORO GIALLO

Parlare di questo prodotto mi crea non pochi problemi perché per me vaga in un eterno limbo. Lo sto usando già da tanto ma fin dall'inizio non sono riuscita a farmi un'opinione netta, è la prima volta che mi capita, in genere sviluppo un'opinione dei prodotti fin dai primissimi utilizzi, poi magari dopo cambia o la confermo, ma riesco subito a farmi un'idea, questa lozione invece mi ha spiazzata. Era da un po' che volevo provare qualcosa di questa linea contro le imperfezioni di The body shop basata sul TEA TREE, quindi quando la collegamica Silvia mi ha proposto di partecipare al suo ordine, non ho avuto dubbi sulla linea, poi avendo già una crema mirata (di altro brand) per il giorno mi sono "buttata" su questa lozione per la notte.
Le info "oggettive" che possono fornirvi sono: consistenza cremosa facile da stendere e di rapido assorbimento, odore molto intenso di menta ma che credo invece sia dovuto al tè, packaging igienico con comoda pompetta erogatrice e tappo, unica pecca del packaging il fatto di non poter vedere quanto prodotto c'è e quando sta per finire, su questo aggiungo che appena ho visto le dimensioni ho pensato "Ma che è un cosmetico per baby mia?", invece poi nonostante i miseri 30 ml facendone un uso quotidiano sta durando un sacco, forse appartiene alla misteriosa categoria dei prodotti che si rigenerano di notte, bisognerebbe proporre di indagare sulla questione a "Mistero" (sarebbe sicuramente più serio di molti altri servizi che ci propinano) :D. Tornando a noi il prezzo non è male: 12,00 €.
E siamo arrivati alla parte difficile ovvero il parere personale, non posso dire che sia un cattivo prodotto, ma non posso nemmeno dire che faccia miracoli o giù di lì, nell'arco temporale in cui l'ho usato (oramai saranno minimo 2 mesi) ho avuto periodi cutanei molto positivi e periodi di intensa fioritura bubbonica, c'è da dire che quest'ultima ha coinciso con gli eccessi di fritture, dolci e schifi vari del periodo natalizio, fatto sta che per onor di cronaca il prodotto non li ha contrastati. Forse il problema è stato che avevo anche in questo caso aspettative troppo alte, in ogni caso ripeto che lo reputo un buon prodotto, credo possa dare il massimo a chi ha sì la pelle grassa e imperfetta, ma magari di livello più lieve rispetto a me. Non credo che una volta terminata la ricomprerò, ma vorrei invece provare un altro prodotto della stessa linea, quindi se avete qualche suggerimento lo accetto volentieri, oltre alla maschera che avevo già provato e recensito QUI. A tal proposito volevo rendervi partecipi di una bella scoperta che ho appena fatto: hanno prodotto la maschera nel formato grande, da 100 ml!!! Ottimo a sapersi *_*

Ok per oggi è tutto, spero che non mi abbiate abbandonata in questo periodo di assenza, I need you all and voglio sapere il vostro parere su questi prodotti, se li avete provati, o se avete intenzione di farlo.
Mi dispiace per essere stata assente sia qui che sui vostri blog ma piano piano sto tornando (tremate :D), in pentola bolle tanta roba, collaborazioni, nuove e vecchie rubriche, spero di non avervi spaventate. A presto!




36 commenti:

  1. Ciao! L'acqua micellare della Venus mi sta piacendo molto. Non posso dire che sia la mia preferita, quella di Collistar la preferisco. Perònon è male e soprattutto è economica. Il brrocaco de I provenzali a me piace molto ma so che la sua consistenza dura non lo rende molto apprezzato. Gli altri non li ho mai provati. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, io quella Collistar non l'ho provata, però magari nel futuro ci faccio un pensiero, ne ho sentito parlare bene :)
      Il burrocacao invece non riesco proprio a "diregirlo" :/

      Elimina
    2. su quella della Collitar se ne straparla bene sul mondo blogger ma anche youtube....io preferisco quella Lycia..anche se con il periodo freddo ho ripreso a struccarmi con il detergente...viso....
      Peccato per il tea tree..le maschere sono molto valide...certo sono altre cose...mi aspettavo che fosse stato piu' efficace..tanto da conquistarsi il colore verde!

      Elimina
    3. Della Lycia ho letto che brucia gli occhi, però so anche che il bruciore agli occhi è molto soggettivo.
      Mah alla fine la lozione non è stata un flop, sicuramente non è un rosso, avrei voluto anch'io che si conquistasse il verde ma non ce l'ha fatta :D

      Elimina
  2. Mi piacerebbe provare il prodotto al tea tree :) mi ha incuriosito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo provi fammi sapere il tuo parere così magari mi schiarisco le idee, visto che non sono riuscita a decidere se mi ha convinta o no ;)

      Elimina
  3. Mi ispira quell'acqua micellare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio assolutamente di provarla, dovessi poi essere di parere contrario al mio avrai sprecato solo pochi euri ;)

      Elimina
  4. bentornata cara :) di questi prodotti ho usato solo il balsamo labbra al karitè ma non è che mi abbia convinto molto proprio per i tuoi stessi motivi. quello arancio ( ovvero quella alla mandorla ) è decisamente più morbido e scorrevole! o almeno io lo ricordo così :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro :) ah ecco, lo sapevo che avevo sbagliato colore, mannaggi, la prossima volta che vado all'happy casa prendo l'arancio allora, grazie per l'info ;)

      Elimina
  5. Tra i "lidi burrocacaistici" e il "cosmetico per Baby Mia" mi hai fatto troppo ridere!! :D
    Per i burrocacao ti consiglio quello al karité dell'Equilibra :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi oggi ho proprio la stupidità mode on :D
      Mi sa che l'ho visto alla coop e costava anche poco quello dell'Equilibra! Grazie del consiglio, mi sa che lo proverò ;)

      Elimina
    2. Ti ho assegnato un premietto sul mio blog! :)

      Elimina
    3. Io commossa T_T Passo subito ;)!

      Elimina
  6. Il burrocacao col tappo arancione è duretto ma resta oleoso (non mi era piaciuto), questo al karitè non lo ho ancora provato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh se è oleoso allora non mi piace neanche lui :/

      Elimina
  7. Io ho uso quello all'argan dei provenzali e lo amo!!

    My latest post--> Sammydress shop on line
    Follow me on
    THE SHOPPING GIRLS
    INSTAGRAM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello all'argan a dire la verità l'ho scartato per l'odore, in linea generale non amo gli odori intensi sulle labbra e ho pensato che quello all'argan fosse intenso, sulla base del nulla in realtà :D

      Elimina
  8. L'acqua micellare io la uso proprio al posto del latte detergente per struccarmi. A parte quella Kiko, le altre che ho usato le ho adorate!!
    Il balsamo labbra dei provenzali sembra uguale a quello viviverde coop dalla tua descrizione: inci verde ma non funziona un granchè, in particolare quello coop non si assorbe e secca le labbra dopo un po'!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che farò così anch'io quando terminerò i detergenti che ho :)
      Per il burrocacao allora eviterò anche quello, devo farmi una lista nera dei prodotti negativi che mi segnalate così almeno al prossimo acquisto non sbaglio ;)

      Elimina
  9. Io ho la crema e il correttore della stessa linea di the body shop e un po mi aiutano quando mi spuntano i bubboni da frittura,dolci e porcherie varie. Si non fanno miracoli ma i brufoli si asciugano più in fretta .Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, il correttore era uno dei prodotti che mi ispiravano maggiormente. Io a quello scopo uso i cerottini tondi della Essence ma, a parte che non sempre funzionano, quando li finisco agli stand li trovo una volta su 10 -_-, quindi mi sa che questo correttore presto sarà tra le mie grinfie :D, grazie per il commento!

      Elimina
  10. Io avevo il burrocacao dal tappo arancione.. mandorle, se non erro. Il profumo era terribile e soprattutto il burro in sé era durissimo da sciogliere, scorreva proprio male sulle labbra :/ Sinceramente non sono riuscita a usarlo con continuità proprio per questo motivo. Faceva davvero schifino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm mi sembra di capire allora che nemmeno per quello arancione ne valga la pena, lo eviterò ;)

      Elimina
  11. Ciao cara, non ho provato lo stick labbra al Karitè, ma quello all'argan, ma non ho un bel ricordo, soprattutto per il fatto che era anch'esso troppo compatto e mi lasciava le labbra tremendamente secche...dopo quello de I provenzali non ne ho provati altri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricapitolando mi sa che al prossimo acquisto di burrocacao mi sposto da I provenzali a qualche altro brand (cercando di restare nel "naturale) ^^

      Elimina
  12. Io non ho mai usate acque micellari e questa della Venus potrebbe essere un buon punto di partenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me era la prima volta e con questa è andata alla grande, quindi assolutamente consigliata ;)

      Elimina
  13. devo ssolutamente provare l'acqua!


    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. E io per l'ennesima volta sento parlare di quest'acqua micellare e alla fine mi sa che la compro pure io, sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh dai una chance se la merita ;)

      Elimina
  15. L'acqua micellare la miro da un po ma non l'ho ancora comprata perchè voglio finire alcuni prodotti per il struccaggio e pulizia del viso :) Mi piace un sacco questa tua tipologia di post :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono contenta che ti piaccia :)
      Quando finisci gli altri prodotti per struccaggio provala così poi mi dici che ne pensi ;)

      Elimina