venerdì 30 settembre 2016

Semaforo review: Mouse Expert ricci Frank Provost, matita nera Natural Kajal Benecos, Ovetto pulisci pennelli Buyincoins


Ciao ragazze,
sono qui per parlarvi rapidamente (si spera), senza fronzoli (si spera) di qualcuno dei prodotti acquistati e provati negli ultimi tempi o giù di lì.


MOUSSE FRANK PROVOST EXPERT RICCI: SEMAFORO ROSSO

Ho comprato questa mousse/schiuma perché mesi fa ho pubblicato una foto dei miei capelli su una pagina Facebook dedicata ai capelli ricci, dove in genere in accompagnamento alla foto si aggiungono i prodotti usati di routine per shampoo e styling.
Le fanatiche del bio quando hanno letto che uso per lo styling l'accoppiata spuma Bilba+spuma Pantene ricci naturali, per poco non me le trovavo in gruppo sotto casa per marchiarmi a fuoco in fronte la ESSE di Sacrilega Siliconica.
Mi hanno fatta sentire una brutta persona [nonostante poi io abbia usato la schiuma Bilba nei secoli dei secoli amen (la scoperta di un risultato super in abbinamento alla Pantene è roba più recente) senza mai notare particolari effetti avversi e conseguenze negative] quindi ho deciso di provare la schiuma Frank Provost così come mi era stato consigliato da una delle bio-addicted imbufalite. Ho preso quella che ho trovato, cioè quella con la parte in basso e la scritta "ricci" in verde, che sarebbe appunto specifica per i capelli ricci.
E niente, caro Signor Frank non ci siamo proprio. Chi mi conosce sa che ho molti molti molti molti molti (non sto esagerando, anzi potrei continuare ancora per un po') capelli con fusto ciccione quindi belli pesanti, tale pesantezza fa sì che se non uso una schiuma a tenuta fortissima, 30 minuti dopo aver finito la piega (rigorosamente con diffusore) mi ritrovo in testa una sottospecie di mocho vileda moscio, triste e informe, per non parlare dell'ammasso informe di fieno del giorno dopo. Ho provato credo tutte le schiume esistenti sul mercato e l'unica che mi assicura la tenuta elevata di cui ho bisogno è appunto la Bilba, ciò che di questa non mi convinceva pienamente era il fatto che me li rendesse un po' troppo compatti e duretti ("croccanti" li definiva il mio compagno) così ho trovato la pace dei sensi quando ho scoperto che il tocco di una noce di Pantene li rende morbidi e leggermente vaporosi.
E meno male che ero partita con l'intenzione di non dilungarmi ho recensito anche la schiuma Bilba nel frattempo, scusate volevo rendervi partecipi di tutta la storia, ma riassumendo il concetto è che la schiuma Provost sarà anche pulitissima e priva di schifezze ma i miei ricci non è in grado di tenerli su, non li definisce, non mi elimina il crespo, li ammoscia e li appiattisce quindi purtroppo per me non ha superato la prova, tra l'altro non è neanche poi così economica (l'ho pagata più di 5,00€), non ha un odore gradevole e non ha altissima reperibilità (l'ho vista solo da Acqua e sapone). Non credo che la ricomprerò, se trovassi un prodotto bio in grado di fornirmi lo stesso risultato che ho con la malefica accoppiata siliconica, anche al doppio del prezzo farei subito il passaggio (non è che sono felice e contenta di usare sostanze potenzialmente nocive per il capello), ma ad accettare performance così nettamente inferiori non ci sto. Preciso come è ovvio, che ogni capello riccio o mosso fa storia a sé, quello che per me è una ciofeca per un'altra può essere il prodotto del secolo e viceversa, semplicemente sconsiglio l'acquisto di questo prodotto a chi ha i capelli simili ai miei.

MATITA NERA NATURAL KAJAL DI BENECOS: SEMAFORO GIALLO

Storia triste: avevo trovato in lei la matita nera per rima inferiore della mia vita, scrivenza, intensità, durata: tutto perfetto! Solo che pochissimi giorni dopo aver iniziato ad usarla è scoppiata la sagra del calazio sul mio occhio; ho letto che i cosmetici waterproof sono più grassi di quelli normali, il mio forte senso di responsabilità (leggi tremarella) ha deciso per me che fosse meglio evitarla, per cui per non vederla e avere la tentazione di usarla l'ho data via (a mia madre o a mia sorella, nemmeno ricordo). Fine storia triste.
In bioprofumeria alla richiesta di una matita nera mi sono state proposte solo la Purobio e la Benecos, la Purobio l'ho scartata subito perché era vergognosamente sbiadita già nello swatch sulla mano figuriamoci quanto poteva scrivere nella rima interna, sebbene non mi avesse fatto impazzire nemmeno il tratto di quella Benecos era certamente migliore, quindi ho scelto lei. Continua a non farmi impazzire, le prestazioni non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle della Deborah, però mantiene una certa decenza, appena indossata se si fanno numerose passate è bella intensa, però l'occhio se la magna più o meno subito, mi mantiene bella nitida meno di un'ora e poi più tempo passa più si dissolve nel nulla. Comunque ora che le temperature sono un po' calate ho notato un leggerissimo (appena percettibile) miglioramento nella durata. Insomma la durata è il suo neo ma c'è da dire che prima di trovare la matita Deborah tutte le altre che ho provato avevano durata simile, la mina è ok ha una giusta consistenza, il prezzo non è alto, mi dispiace doverne parlare male, non è da buttare, per questo gli dò giallo e non rosso, può anche darsi che la ricompri dal momento che quando si tratta di occhi cerco di non esagerare con le schifezze (sempre per quel senso di responsabilità di cui sopra) e usare una matita bio mi fa stare più tranquilla. Da qui al dire che ne sono pienamente felice e soddisfatta però ne passa...

OVETTO PULISCI PENNELLI SIMIL BRUSHEGG: SEMAFORO VERDE


In questo caso non parliamo certamente di un oggetto makeuppistico di prima necessità, prima del suo arrivo ho sempre lavato i pennelli con le mie manine come unico ausilio e non ho avuto problemi di alcun tipo. Eppure anche se se ne può fare a meno amo questo aggeggio! Stiamo parlando ovviamente dell'imitazione del Brushegg, l'ovetto in silicone per pulire i pennelli. Basta infilare indice e medio nell'apposita apertura ubicata nella sua parte inferiore (non è necessario si può anche tenere normalmente) e sfregare i pennelli sporchi sulla sua superficie con un pochino di sapone o shampoo e poi risciacquare pennello e aggeggio: semplice ed efficace pulisce che è una meraviglia! Mi piace moltissimo anche il colore che mi è capitato e quindi niente, mi piace usarlo (rende meno noioso il lavaggio dei pennelli) e anche vederlo :D. Non c'è molto altro da aggiungere, l'ho acquistato su Buyincoins pagandolo poco più di un euro e con spedizioni gratis, si trova anche a cifra simile su AliExpress e Amazon (io ho usato Buyincoins perché non ho molta simpatia per i siti che non accettano paypal). L'unico contro è che con Buyincoins bisogna attendere un mesetto il suo arrivo, ma come dicevo all'inizio, si sopravvive anche senza, quindi lo sforzo di aspettare lo possiamo fare!

Ragazze, avete provato qualcuno di questi tre prodotti? La pensate come me? La pensate diversamente? Dite dite, son curiosa.

31 commenti:

  1. Concordo con te, anche io adoro il Brush Egg. Certo hai ragione non è un accessorio necessario ma da quando ce l'ho lavo perfettamente i pennelli nella metà del tempo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Tania, mi son dimenticata di aggiungere il fatto che la simil brushEgg ci permette anche di risparmiare tempo ^^

      Elimina
  2. Ciao! Anche io ho il brushegg, e convengo con te e Tania: si vive bene senza, ma averlo è una comodità e sfizioseria :P
    Riguardo la matita...magari per non bocciarla potresti provare a utilizzare un ombretto dello stesso colore per fissarla nella rima interna? (o comunque dovunque tu la applichi)
    Spume mai usate, ho i capelli che sono spaghetti purtroppo...

    gloriamakeupfm.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardo la matita la tua non è una cattiva idea, il fatto è che per un problema avuto l'anno scorso all'occhio sx sono rimasta un po' "scottata" e preferisco usare prodotti con buon inci e non troppo pesanti e purtroppo non ho ombretti neri "puliti" :(
      Aaaaah sapessi quanto ho sognato di avere i capelli a spaghetti :)

      Elimina
  3. Povera, mi dispiace che le bio-fan ti abbiano aggredito per il Bilba... comunuque ho letto parecchie recensioni insoddisfatte di Provost. L'uovo per i pennelli lo devo assolutamente prendere, sono troppo curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì sul web basta poco per far scaldare gli animi XD le review che avevo letto io della schiuma erano positive, ammetto però che in molte era specificato che non venivano fuori ricci definiti, ho voluto provare in prima persona :)
      Riguardo l'uovo sono sicura che lo apprezzerai!

      Elimina
  4. Ciao bellissima!!
    Io per anni ho usato Bilba, quando ovviamente avevo i capelli lunghi e ricci! Nonostante contenga schifezze mi ci sono trovata sempre bene! Comunque l'ovetto per pulire i pennelli lo adoro! Io ce l'ho nella verisone rosa! Un bacione grande grande Manu <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, ah bene per fortuna non sono l'unica ad apprezzare la schiuma Bilba :D
      Anche rosa dev'essere carino l'ovetto!
      Baci baci

      Elimina
  5. Ciao carissima! Come ben sai io ho i capelli corti (e in questo periodo ancora più corti) pertanto non ho particolari problemi di piega (solo la mattina con la piega del cuscino che mi apre le rose..), però so che i capelli ricci sono di difficile gestibilità. Probabilmente togliendo i siliconi ti sei trovata con un capello visivamente peggiore e se dovessi toglierli completamente dalla tua routine passerà del tempo prima che li vedrai nuovamente "cespugliosi" belli. Così almeno quello che ho letto da chi non usa i siliconi. Per quanto riguarda la matita prova a sfumarla con un ombretto facendo una riga morbida, io le uso così specie se non sono molto scriventi. Per i pennelli uso un altro metodo di detersione, niente acqua...
    Baci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara :) ti invidio spesso per i capelli, chissà quanto tempo risparmi tra lavaggi e pieghe *-*! In realtà anche io sapevo di questo peggioramento nel primo periodo, però sui prodotti per lo shampoo uso già prodotti bio e quando ho fatto il passaggio non ho avuto "effetti collaterali" questo mi porta a pensare che sia proprio la schiuma che non va bene per me :(
      Caspita mi hai messo una bella curiosità sul metodo di lavaggio dei pennelli senza acqua :-O

      Elimina
  6. Ciao! Come sai io non ho ricci ma onde, ma finora non ho ancora trovato nulla che riesca a unire tenuta e morbidezza; di bio ero curiosa di provare il fluido per i ricci di MaterNatura, te lo linko:
    http://www.maternatura.it/prodotto/fluido-modellante-per-capelli-ricci-con-miele/
    Per quanto riguarda la matita nera io ne ho una di Avril che ancora devo provare, casomai poi ti dico com'è :) Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fatina, sì fammi sapere come ti trovi con la Avril, magari è quella giusta ;)
      Ora vado a vedere il link di MaterNatura :)
      Buona domenica!

      Elimina
  7. io li ho liscissimi come spaghetti purtroppo... dovrei provare anche io le matite occhi bio, non si sa mai!! ti seguo cara, spero ricambierai! baci
    http://pazzadimoda.blogspot.it/?m=0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io fino a prima di avere il problema che ho avuto (che tra l'altro il medico ha detto che non è riconducibile al makeup) non mi facevo alcun tipo di problema, da allora invece cerco di limitare le "schifezze" sugli occhi in qualche modo :)
      Benvenuta qui:)

      Elimina
  8. Peccato per la matita bene cos io ne ho un paio uguali e mi trovo bene... Ma provare neve per la riga interna!? La cerchi warerproof!?! Di Provost non ho mai provato niente,ma una mia amica tempo fa mi disse che le colorazioni fai da te quelle che si acquistano anche al supermercato per lei non sono valide....io nel dubbio non ho mai preso niente di questo brand😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, no non la cerco waterproof, di Neve la Liquirizia a dire il vero non l'ho provata, però ho avuto la Ebano e nella rima interna non scriveva proprio :(
      Di Provost oltre a questa spuma non ho provato nulla, però sai quando provi un prodotto e non ti piace poi è difficile avere la spinta per prenderne altri dello stesso marchio.

      Elimina
  9. La spuma del signor Frank la eviterò come la peste. Io sono portatrice di capelli mossi barra informi, barra crespi ma purtroppo fini e sottili. Se da un lato il fusto grande é difficile da acconciare perché si ammoscia, quello estremamente fine é altrettanto problematico perché non tiene la forma e si increspa. Detto questo (volevo lamentarmi un po' anch'io dei miei capelli) io, dopo aver provato il mondo, penso di aver trovato la pace con l'abbinata Tiziana (lozione anti crespo) e Tati (crema disciplinante) di sezione aurea. Sono gli unici due prodotti che mi tengono a bada il crespo, mi fanno un bel riccio definito m morbido e mi fanno durare i capelli in forma per più giorni. Non sono proprio economici ma ne basta pochissimo e penso mi dureranno una vita. L'ovetto pulisci pennelli l'ho adorato anch'io. Una vera scoperta. Da qualche mese a questa parte ho preso un guanto imitazione di quello sigma a circa 10 euro e sono ancora più soddisfatta. Abbinato poi allo stand, sempre imitazione economica, per fare asciugare i pennelli, ho rivoluzionato il processo di lavaggio. Ormai mi diverte tanto usarli che lavo i pennelli anche tutti i giorni anche se ne ho altri uguali :) l'ovetto me lo porto dietro quando viaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo che in un tuo vecchio post parlasti entusiasta dei prodotti di sezione aurea, se son bio voglio assolutamente provarli, mi farò un giro nel loro sito tra poco! Cara lo sai che mi stai aprendo un mondo con questo fatto dello stand per asciugarli, vero? Lo voglio *__*

      Elimina
  10. Mi dispiace davvero tanto per la sgradevole esperienza su internet. Gli estremismi e gli estremisti sono preoccupanti in qualsiasi ambito! Io sono portatrice di capello naturalmente molto mosso e ho bisogno come l'aria di un prodotto per lo styling che faccia si che il riccio stia su. Ho provato con biofficina e disastro completo quindi sono passata a una spuma Frank Provost ma la mia è diversa da quella che hai mostrato tu. Io ho le scritte sul viola e mi ci trovo molto bene. Però come giustamente sottolinei tu, il riccio varia tantissima da persona a persona :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo riguardo gli estremismi/estremisti, soprattutto quelli da tastiera... Ad essere sincera cercavo quella con le scritte fucsia perché era di quella che avevo letto in giro delle review, ma avendo visto in due negozi solo quella verde ho pensato avessero "aggiornato" il packaging cambiando colore, invece ora apprendo che ne esiste anche una versione viola, quindi la mia deduzione era del tutto fuori strada :D
      Di Biofficina non ho provato nulla, ma ho letto molti pareri negativi ultimamente, incluso il tuo, quindi credo proprio che la eviterò ;)

      Elimina
  11. Mi spiace per il prodotto capellifero, quando va male è la fine per chi ha tanti capelli x_x

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti, ora per consumarla la sto mischiando con la Bilba, così si ragiona però non ho un prodotto verde :)

      Elimina
  12. con i prodotti di frank io non mi ci trovo proprio non andiamo proprio d'accordo ma proprio tuttla la linea e pure tantissima gente l'adora come marca per capelli

    http://recensioni-acquisti.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, leggo e sento in giro gente abbastanza soddisfatta, io dopo questa esperienza non so se proverò altro del marchio, dovrò pensarci :)

      Elimina
  13. Io di Frank Provost ho uno spray protettivo per il calore di phon e piastra e devo dire che non è male... Ma i miei capelli sono completamente diversi dai tuoi!
    Per la matita occhi, prova quelle Nabla, dovrebbero essere naturali e scrivere anche nella rima interna.
    L'ovetto non ce l'ho, ma ho un aggeggino simile ma molto più piccolo in silicone che dovrebbe togliere i punti neri e che proverò ad usare per i pennelli (visto che oltre a non togliere i punti neri fa un male cane quando si usa!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì in effetti abbiamo capelli parecchio diversi, però il fatto che ti sia trovata bene mi incuriosisce a provare altri prodotti di Provost, sono combattuta :)
      Ma sai che a Nabla non ci avevo proprio pensato per la matita? Mi sa che quando finisco questa mi "butterò" su Nabla, l'unica scocciatura è che qui nessuno vende Nabla, mi tocca l'ordine online...
      L'aggeggino per i punti neri non ce l'ho presente, ma se è simile il riciclo per lavare i pennelli ci sta tutto ;)

      Elimina
  14. L'ovetto per pulire i pennelli lo voglio! Ma perché non provi la Velvetline in Bombay Black di Nabla? Io la amo alla follia e non è piena di schifezze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto su non avevo proprio pensato a Nabla, meno male che ci siete voi a suggerirmi :) Devo pianificare un ordine quando finirò la matita Benecos perché purtroppo qui niente punti vendita :/

      Elimina
  15. Ispira molto anche a me l'ovetto pulisci pennelli!!!!

    RispondiElimina